CORONAVIRUS: LA SOLIDARIETA' DEL DISTRETTO ROTARY 2080 NON SI FERMA
Leggi come il Distretto 2080 sta rispondendo all'impatto della crisi globale dell’epidemia COVID-19.

Il Direttore Sanitario del nosocomio, dott. Mario Fabi, ha avuto parole di apprezzamento per questa donazione che rientra nelle attivita’ di servizio sul territorio che il Rotary Club porta avanti con grande impegno e continuità

 

Sabato 2 marzo un nutrito gruppo di soci del Rotary Club Cassino, guidato dal presidente, dr. Eleuterio Compagnone, ha fatto visita al reparto di pediatria del “Santa Scolastica” per formalizzare la consegna di un pulsossimetro, moderno strumento elettromedicale con software di ultima generazione che consente di effettuare, su piccoli pazienti, un primo screening che facilita l’individuazione precoce delle cardiopatie congenite.

Ad accogliere la delegazione rotariana c’erano il direttore sanitario dell’ospedale, dr. Mario Fabi, la responsabile del reparto, dottoressa Marilena Raponi ed i loro collaboratori. Visibilmente soddisfatto il dr. Fabi che ha avuto parole di schietto apprezzamento, “a nome della ASL ringrazio i soci del Rotary Club per il contributo offerto nell’ambito dell’aggiornamento tecnologico della dotazione a disposizione del reparto di neonatologia, consentendo ai medici di migliorare le possibilità diagnostiche sui piccoli pazienti. I soci del Rotary hanno dimostrato alla comunità, di cui l’ospedale è parte integrante, grande senso di appartenenza.”

La dottoressa Marilena Raponi, responsabile del reparto di pediatria, si è associata al suo dirigente sottolineando la sensibilità mostrata dal Rotary, che potrebbe continuare con altre attività a favore del reparto, “ringrazio il Rotary club Cassino nella persona del presidente, dr. Eleuterio Compagnone e dei suoi soci che si sono adoperati per la raccolta dei fondi necessari alla donazione del pulsossimetro, strumento che affina notevolmente la possibilità diagnostica precoce delle cardiopatie. Oggi questa diagnosi viene effettuata con strumenti meno sofisticati ed imprecisi. Sicuramente i cittadini del territorio saranno grati per la migliorata gestione della salute dei propri figli.”

La delegazione rotariana si è quindi soffermata con i medici che li hanno accompagnati nella visita del reparto. A questo punto un nutrito gruppo di giovani soci dell’Interact e del Rotaract, guidati dai rispettivi presidenti Lorena Evangelista ed Alessandro Silverio, ha intrattenuto con giochi e maschere i piccoli pazienti che hanno apprezzato visibilmente questa sorpresa rappresentata dal “Carnevale in corsia”, progetto sostenuto dal Rotary club e dalle sue associazioni giovanili.

Il tema rotariano di “servire al di sopra di ogni interesse personale” trova una esemplare applicazione in questa attività, ed il presidente, dr. Eleuterio Compagnone, sottolinea come il “Rotary Club Cassino, che fa parte di una associazione che conta 1.200.000 associati e svolge attività di service in tutto il mondo, sia impegnato costantemente al servizio del suo territorio con attività fruibili per i cittadini tutti. Questo progetto, come nostra abitudine, è partito da una oggettiva utilità ed è stato condiviso con i medici e con i nostri soci che hanno dato il loro fattivo contributo e partecipato alle attività necessarie per raccogliere i fondi necessari alla realizzazione di un prezioso “service”. Un service che fa parte delle nostre tradizioni e che continuerà nei prossimi anni al servizio del territorio. Ma questo progetto non avrebbe potuto essere realizzato se non avessimo incontrato la sensibilità della ASL di Frosinone, dei suoi dirigenti e del reparto di Pediatria ai quali va il nostro ringraziamento per aver condiviso e reso possibile la donazione del pulsossimetro. Infine, consentitemelo, vorrei ringraziare i miei soci tutti ed in particolare la dottoressa Teresa Petrilli, che ha seguito l’iter del progetto, e la professoressa Daria Granone, responsabile del settore giovanile, che con entusiasmo e fattività mi hanno sostenuto in ogni momento.”

Cosa è il “Pulsossimetro Semplice Delta”
Il “Pulsossimetro Semplice Delta” consente la diagnosi precoce delle cardiopatie congenite in età neonatale.  È l’unico strumento che fornisce due letture differenti e simultanee grazie al doppio canale che misura sia la saturazione pre che la saturazione postduttale. “Delta” indica appunto la differenza tra i due valori che non deve superare il 3%. In questo caso la misurazione viene ripetuta e se necessario vengono attivati livelli superiori di indagine.  La sua tecnologia, di altissimo livello, consente di ridurre al minimo gli errori causati da una lettura sequenziale o le variazioni dovute all’utilizzo di saturimetri con tecnologie diverse.

La configurazione speciale “Delta” è nata per il protocollo di screening delle cardiopatie congenite. Lo screening CCHD negli USA si effettua sulla base delle raccomandazioni del U.S.Health Human Services che promuove una strategia perché lo screening diventi una procedura standard in tutto il mondo, migliorando l’individuazione precoce delle cardiopatie congenite. È diventato obbligatorio anche in altri paesi tra i quali l’Italia.

Stato Progetto: Completato
Inizio Progetto: 05-10-2018 Fine Progetto: 02-03-2019
Numero volontari stimati: 10 Numero volontari conseguiti: 15
Numero ore volontarie stimate: 700 h Numero ore volontarie conseguite: 750 h
Contributi in contanti stimati: 5000 € Contributi in contanti conseguiti: 12500 €
Sovvenzioni Distrettuali: N.D. Sovvenzioni Globali: N.D.
Area di Intervento: Combattere le malattie
Azione del Progetto: Azione di Pubblico interesse

“Il Rotary è uno stile di vita. Uno stile di vita buono, naturale, completo e pieno di amicizia. Il mondo è pieno di potenziali rotariani, ce ne sono molti che mi stanno ascoltando. Amico mio, se tu hai nel cuore amore per il prossimo, tu sei un potenziale rotariano”

Paul Harris — Convention di Boston 1933