CORONAVIRUS: LA SOLIDARIETA' DEL DISTRETTO ROTARY 2080 NON SI FERMA
Leggi come il Distretto 2080 sta rispondendo all'impatto della crisi globale dell’epidemia COVID-19.

con
Karen Kendrick-Hands
Communications Director, Environmental Sustainability Rotary Action Group (ESRAG)

 

1. In che modo l'ambiente rientra nelle aree d'intervento del Rotary?

Qualsiasi progetto in un'area d'intervento può trarre beneficio dal fatto di avere la sostenibilità ambientale come una delle sue parole d'ordine. È molto più difficile fornire acqua pulita alle persone se il vostro spartiacque è compromesso - se il vostro fiume è pieno di rifiuti industriali, umani e animali. L'alfabetizzazione e educazione di base sono una sfida quando i bambini sono malati perché il pozzo della scuola è contaminato. La salute ne risente quando gli insetti portatori di malattie espandono la loro portata geografica a causa dei cambiamenti climatici. Le guerre per l'acqua e i profughi a causa del clima renderanno più complicato il raggiungimento della pace e la risoluzione dei conflitti. Lo sviluppo economico è rallentato quando non c'è un'energia adeguata. Il Rotary renderebbe un enorme servizio al mondo se spostasse ogni progetto idrico da una pompa diesel ad uno eolico o solare. Questo è un progetto scalabile.


2. Perché ESRAG ha pubblicato un manuale con idee sui progetti per l'ambiente?

Molte persone dicono di voler realizzare un progetto ambientale, ma non sanno da dove cominciare. Oppure potrebbero già fare qualcosa nella loro comunità ma non si erano resi conto che si tratta di un progetto ambientale - come l'adozione di un tratto autostradale o l'organizzazione di un'iniziativa per il riciclaggio dei rifiuti elettronici - e il manuale, che abbiamo preparato in collaborazione con il Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente (UNEP) nel 2019, aiuta ad educarli sull'ampia gamma di progetti a sostegno dell'ambiente. Altre persone dicono che hanno bisogno di un'idea che ispiri i loro club. Sono rimasta sorpresa dalla grande varietà di idee di progetti che siamo stati in grado di raccogliere e presentare nel manuale.


3. Potrebbe descrivere alcuni suggerimenti per progetti?

Abbiamo cercato di affrontare argomenti che ritenevamo importanti, argomenti che si adattassero bene alle aree d'intervento esistenti, e argomenti che ampliassero il raggio d'azione dei Rotary club nell'ambito degli Obiettivi di sviluppo sostenibile dell'ONU. Sei dei 17 obiettivi non rientrano attualmente in una delle aree d'intervento del Rotary, come l'energia pulita ed economica, le città e le comunità sostenibili, il consumo e la produzione responsabile. Il retropagina è un modello di comunicato stampa. È un modo per ricordare che condividere la nostra storia costruisce il marchio e crea lo slancio per un maggior servizio.


4. Cosa ha ispirato la collaborazione di ESRAG con UNEP?

Nel 2018, Rotary Day alle Nazioni Unite è stata celebrato a Nairobi, Kenya, e UNEP, che ha sede in quel Paese, ha aiutato a organizzare l'evento. Il Rotary e UNEP hanno deciso di collaborare per creare un manuale per Rotary club che desiderano partecipare alla Giornata Mondiale dell'Ambiente, il 5 giugno. ESRAG ha lavorato con UNEP al manuale, che comincia con una dichiarazione congiunta dai past Presidenti del RI Barry Rassin e Mark Daniel Maloney. Siamo stati entusiasti di avere un tale avallo e speriamo che questo possa essere l'inizio di una maggiore collaborazione tra il Rotary e l'UNEP.


5. I Rotariani si stanno impegnando maggiormente in progetti per l'ambiente?

All'inizio di quest'anno sono stata invitata dallo staff del Rotary ad aiutare a realizzare un sondaggio per valutare l'interesse per i progetti per l'ambiente in tutto il mondo del Rotary. Abbiamo avuto qualche contributo dalla Climate Solutions Coalition, un movimento giovanile all'interno dell'ESRAG. Abbiamo inviato il link del sondaggio in una newsletter il 23 gennaio. Dovevamo ricevere tutti i risultati entro il 31 gennaio. In quel breve lasso di tempo, abbiamo ricevuto oltre 5.000 sondaggi completati. Credo che questo dimostri che c'è molta richiesta in questo campo. Le persone interessate alle soluzioni ambientali potrebbero lavorare con altri gruppi, e molti Rotariani lo fanno già. Ma quello che stiamo vedendo è un vero e proprio desiderio di fare le loro attività a favore dell'ambiente nel quadro del Rotary. Questo è un bene futuro prezioso per il Rotary. Non abbiamo idea dei soci che attirerà, dei cordoni della borsa che saranno allentati. Con le persone che saranno parte della prossima generazione del Rotary, il futuro è chiaro.

 

Scarica la tua copia del manuale ESRAG-UNEP cliccando su esrag.org/esrag-unep-handbook.

Illustrazione a cura di Viktor Miller Gausa

Questo articolo è stato già pubblicato nel numero di luglio 2020 della rivista The Rotarian.

 


“Il Rotary è uno stile di vita. Uno stile di vita buono, naturale, completo e pieno di amicizia. Il mondo è pieno di potenziali rotariani, ce ne sono molti che mi stanno ascoltando. Amico mio, se tu hai nel cuore amore per il prossimo, tu sei un potenziale rotariano”

Paul Harris — Convention di Boston 1933