CORONAVIRUS: LA SOLIDARIETA' DEL DISTRETTO ROTARY 2080 NON SI FERMA
Leggi come il Distretto 2080 sta rispondendo all'impatto della crisi globale dell’epidemia COVID-19.

Progetto a sostegno della Onlus “La Maison”

È già da qualche anno che il nostro Club è vicino a questa Associazione, che si occupa di ragazzi che presentano gravi disturbi di tipo cognitivo-comportamentale, realizzando per loro dei piccoli progetti. La Maison nasce nel 2009 nel territorio del Municipio V di Roma, dove opera, con l’intento di realizzare modelli originali di intervento e sostegno alla disabilità cognitiva e comportamentale dei disabili affrontando le problematiche  delle varie età e in particolare quelle affettive dei minori in età evolutiva.  Gli interventi sono finalizzati allo sviluppo della conoscenza e della consapevolezza di “Sé” e dell’Altro e prevedono l’integrazione tra l’approccio educativo e quello psicologico con appropriate azioni di intervento secondo modelli calibrati sulla persona. Come Club quest’anno abbiamo pensato di essere ancora più vicini ai questi ragazzi, impegnandoci con delle iniziative ludico-ricreative, quali un torneo di bocce misto Mediterraneo/Maison da tenersi nella giornata del 27 ottobre presso i campi della federazione bocce e una gita presso la tenuta di una nostra Socia a Palombara.

Queste ed altre attività sono a corredo del corpo centrale del progetto che consiste nella donazione di un pulmino, che darà ai ragazzi la possibilità di fare gite e spostarsi in città per raggiungerei luoghi dove svolgere le loro attività laboratoriali di tipo culturale, creativo e ricreativo, indispensabili per favorire la relazione fra loro e facilitare l’integrazione con gli altri.

I soci del Club e del Rotaract Roma Mediterraneo, nell’ ambito del progetto, si sono resi disponibili a svolgere attività a seconda delle competenze professionali finalizzate al sostegno dell’obiettivo primario della Onlus La Maison, quali:

  • Intervento finalizzato ad illustrare nozioni in merito agli strumenti giuridici che l’ordinamento italiano prevede per tutelare coloro che sono portatrici di forme di disabilità;
  • Intrattenimento attraverso la lettura di pagine della letteratura italiana ed internazionale;
  • Relazione su come ed in quale modo individuare e procedere alla costituzione di istituti previsti dalla vigente legislazione per assicurare un futuro economico alle persone portatrici di disabilità;
  • Lezioni finalizzate a rendere l’uso del computer familiare ovvero per migliorare la conoscenza;
  • Mettere a disposizione ai ragazzi e ai loro familiari la Azienda Agricola per trascorrere giornate in campagna tra animali e piantagioni allo scopo di rendere le giornate più piacevoli e gratificanti

L’impegno totale in giorni dedicati al progetto dai vari soci coinvolti nella suddette attività ammonta a circa 50.

 

Stato Progetto: In Corso
Inizio Progetto: 01-07-2018
Numero volontari stimati: 70 Numero volontari conseguiti: 50
Numero ore volontarie stimate: 340 h Numero ore volontarie conseguite: 210 h
Contributi in contanti stimati: 22000 € Contributi in contanti conseguiti: N.D.
Sovvenzioni Distrettuali: 4000 € Sovvenzioni Globali: N.D.
Area di Intervento: Proteggere madri e bambini
Azione del Progetto: Azione di Pubblico interesse

“Il Rotary è uno stile di vita. Uno stile di vita buono, naturale, completo e pieno di amicizia. Il mondo è pieno di potenziali rotariani, ce ne sono molti che mi stanno ascoltando. Amico mio, se tu hai nel cuore amore per il prossimo, tu sei un potenziale rotariano”

Paul Harris — Convention di Boston 1933