CORONAVIRUS: LA SOLIDARIETA' DEL DISTRETTO ROTARY 2080 NON SI FERMA
Leggi come il Distretto 2080 sta rispondendo all'impatto della crisi globale dell’epidemia COVID-19.

Il 17 luglio si è svolta la tradizionale Cerimonia del “Passaggio della Campana” del Rotary Club Golfo d’Anzio – Anzio e Nettuno, durante la quale il Presidente uscente, Antonio Coppola, ha passato le consegne al nuovo Presidente Gilberto Zampighi e Lorenzo Brilli ha ceduto il suo collare a Matteo Esposito, neo Presidente del Rotaract, Club partner Rotary composto dai Rotariani più giovani.

La cerimonia si è svolta in modo diverso dal solito, ma non per questo meno coinvolgente, nel rispetto del distanziamento fisico previsto dalle norme anti Covid 19.

Alla presenza di molte autorità rotariane e civili, tra cui il sindaco di Nettuno Alessandro Coppola, l’assessore regionale Antonello Aurigemma, gli assessori alle politiche sociali di Nettuno e di Anzio, quest’ultima in rappresentanza del sindaco De Angelis, la serata ha visto protagonisti anche i coniugi Cappelluti che anno ricevuto il prestigioso “Premio Cicconetti”, compianto fondatore del R.C. Golfo d’Anzio, per la loro opera a sostegno della cultura delle giovani generazioni del nostro territorio.

 

Dopo i discorsi di ringraziamento da parte dei due Presidenti uscenti Coppola e Brilli, hanno preso la parola i Presidenti Zampighi ed Esposito.

Il comandante Gilberto Zampighi ha ricordato che: “La conviviale del «Passaggio della Campana» è un giorno di festa per il Club che, come tradizione da 35 anni, rinnova se stesso per acquisire nuova linfa, nuova forza, nuova energia da indirizzare a favore della missione, della visione e di quello che è l’emblema della cultura rotariana: servire in modo incondizionato.

Malgrado la società stia attraversando un periodo di crisi in cui le contingenze negative di tipo sanitario, economico e sociale rischiano di sopire gli ideali di servizio, mai come oggi c’è bisogno di Rotary e di cultura rotariana per il bene della comunità e dei cittadini, soprattutto di quei cittadini che hanno più bisogno di attenzione.

Sarà priorità di quest’anno rotariano, anche con la collaborazione dei giovani amici del Rotaract, sostenere e promuovere progetti di service che facciano un uso responsabile dei fondi del Club, dell’opera dei volontari e che rispondano alle necessità reali dei beneficiari.”

Il dott. Matteo Esposito, con il suo gruppo di giovani professionisti, è pronto a mettersi a disposizione del territorio con progetti di service educativi, umanitari e professionali a sostegno della comunità locale.

Il tocco della campana ha chiuso, come sempre, la serata.

Il 17 luglio si è svolta la tradizionale Cerimonia del “Passaggio della Campana” del Rotary Club Golfo d’Anzio – Anzio e Nettuno, durante la quale il Presidente uscente, Antonio Coppola, ha passato le consegne al nuovo Presidente Gilberto Zampighi e Lorenzo Brilli ha ceduto il suo collare a Matteo Esposito, neo Presidente del Rotaract, Club partner Rotary composto dai Rotariani più giovani.

La cerimonia si è svolta in modo diverso dal solito, ma non per questo meno coinvolgente, nel rispetto del distanziamento fisico previsto dalle norme anti Covid 19.

Alla presenza di molte autorità rotariane e civili, tra cui il sindaco di Nettuno Alessandro Coppola, l’assessore regionale Antonello Aurigemma, gli assessori alle politiche sociali di Nettuno e di Anzio, quest’ultima in rappresentanza del sindaco De Angelis, la serata ha visto protagonisti anche i coniugi Cappelluti che anno ricevuto il prestigioso “Premio Cicconetti”, compianto fondatore del R.C. Golfo d’Anzio, per la loro opera a sostegno della cultura delle giovani generazioni del nostro territorio.

 

Dopo i discorsi di ringraziamento da parte dei due Presidenti uscenti Coppola e Brilli, hanno preso la parola i Presidenti Zampighi ed Esposito.

Il comandante Gilberto Zampighi ha ricordato che: “La conviviale del «Passaggio della Campana» è un giorno di festa per il Club che, come tradizione da 35 anni, rinnova se stesso per acquisire nuova linfa, nuova forza, nuova energia da indirizzare a favore della missione, della visione e di quello che è l’emblema della cultura rotariana: servire in modo incondizionato.

Malgrado la società stia attraversando un periodo di crisi in cui le contingenze negative di tipo sanitario, economico e sociale rischiano di sopire gli ideali di servizio, mai come oggi c’è bisogno di Rotary e di cultura rotariana per il bene della comunità e dei cittadini, soprattutto di quei cittadini che hanno più bisogno di attenzione.

Sarà priorità di quest’anno rotariano, anche con la collaborazione dei giovani amici del Rotaract, sostenere e promuovere progetti di service che facciano un uso responsabile dei fondi del Club, dell’opera dei volontari e che rispondano alle necessità reali dei beneficiari.”

Il dott. Matteo Esposito, con il suo gruppo di giovani professionisti, è pronto a mettersi a disposizione del territorio con progetti di service educativi, umanitari e professionali a sostegno della comunità locale.

Il tocco della campana ha chiuso, come sempre, la serata.


Gallery


“Il Rotary è uno stile di vita. Uno stile di vita buono, naturale, completo e pieno di amicizia. Il mondo è pieno di potenziali rotariani, ce ne sono molti che mi stanno ascoltando. Amico mio, se tu hai nel cuore amore per il prossimo, tu sei un potenziale rotariano”

Paul Harris — Convention di Boston 1933