CORONAVIRUS: LA SOLIDARIETA' DEL DISTRETTO ROTARY 2080 NON SI FERMA
Leggi come il Distretto 2080 sta rispondendo all'impatto della crisi globale dell’epidemia COVID-19.

Una delle prime diplomate di questo programma, la Rotariana Patricia Shafer, spiega come i progetti di service possono mettere in pratica il concetto di Pace positiva.

 

Edificazione della pace significa fermare i proiettili; mantenere la pace significa negoziare. La costruzione della pace, nel frattempo, è la creazione di un ambiente di sicurezza e di condizioni di benessere attraverso l'accesso a cose come l'assistenza sanitaria, l'istruzione e l'acqua. Questo è ciò che Patricia Shafer, Borsista della pace del Rotary e socia del Rotary Club di Charlotte, North Carolina, insegna agli studenti delle scuole superiori e universitari come direttore esecutivo di NewGen Peacebuilders. È anche una borsista senior per l'educazione alla pace presso l'Alliance for Peacebuilding.

Recentemente, Shafer ha fatto leva sulla sua borsa di studio sulla pace diventando una delle prime attiviste della Pace positiva del Rotary, un ruolo che la metterà in contatto con i Rotariani che vogliono costruire la pace attraverso i loro progetti e aiutare le loro comunità a fare lo stesso. Entro il 2022, 150 attivisti della pace positiva del Rotary saranno formati in sei regioni del mondo attraverso la partnership strategica tra il Rotary e l'Institute for Economics and Peace (IEP).

Cos’è la Pace positiva?

Il dottor Johan Galtung [un sociologo norvegese considerato il "padre degli studi sulla pace"], nella sua premessa originaria della Pace positiva, ha promosso l'idea che siamo addestrati a pensare alla pace come a ridurre o minimizzare la violenza - come a togliere il male. Ma se si vuole una pace sostenibile, bisogna lavorare per promuovere il bene: creare le condizioni di benessere per tutti. I Pilastri della Pace positiva dell’IEP sono una struttura di otto fattori che in base ai sondaggi consiste nel lavorare insieme per creare società più pacifiche. Tutti gli otto pilastri sono importanti - è una visione sistemica - ma l’IEP consiglia di concentrarsi su quale o quali possono essere i più deboli. Il focus può essere una base per la progettazione di un progetto di pace.

Chi è l’attivista della Pace positiva?

Ci sono 26 attivisti di Pace positiva in Nord America, e un gruppo di 30 sarà formato in America Latina. Molti sono Borsisti della pace del Rotary. Alcuni sono Rotariani. Alcuni sono ambasciatori IEP. Io sono tutti e tre. Gli attivisti della Pace positiva hanno il compito di fornire alle persone la comprensione della Pace positiva e degli otto pilastri dell’IEP, e di insegnare loro a mettere in pratica questi concetti. Lo facciamo attraverso presentazioni ai Rotary club e ai congressi, incorporando la struttura della Pace positiva in altre opere di costruzione della pace e, nel mio caso, co-progettando una serie di summit di formazione che i Rotariani possono offrire alle loro comunità locali nel 2021.  

Perché sei diventata un’attivista della Pace positiva?

Il Rotary ha una storia di costruzione della pace che risale al 1914 e ha stabilito un'impronta molto chiara nell'educazione alla pace con il programma Borsisti della pace del Rotary, che conta oltre 1.300 soci nella sua rete di alumni. Un'altra grande opportunità per i Rotariani è quella di entrare in contatto con le comunità locali sulla costruzione della pace e di utilizzare una struttura comune e un linguaggio e un modo di pensare comune sulla pace. 

Come possono farsi coinvolgere i Rotariani?

Una cosa facile da fare è conoscere la struttura della Pace positiva dell'IEP attraverso la Positive Peace Academy del Rotary disponibile a titolo gratuito. I workshop di formazione, sia virtuali che di persona, possono insegnare come applicare gli otto Pilastri della Pace positiva ai progetti a cui si sta già lavorando. Se si lavora sull'istruzione e alfabetizzazione o sull'acqua e servizi igienico-sanitari, come si guarda ad essi attraverso gli otto pilastri? È un processo trasformativo guardare ai progetti in questo modo. È così che si passa dal fare buoni progetti di service all'essere attivisti della Pace positiva.

Negli ultimi mesi, ogni comunità di questo pianeta è stata toccata dalla pandemia del COVID-19. Ha messo a dura prova ogni comunità. Ora, negli Stati Uniti, vediamo anche l'impatto della discordia sulle questioni di equità razziale. Una delle premesse degli otto Pilastri della Pace positiva è che essi creano una comunità più forte, più resistente, in grado di affrontare le crisi quando si verificano.


Iscriviti alla Positive Peace Academy del Rotary su rotarypositivepeace.org.

 

Questa storia è stata già pubblicata nel numero di settembre 2020 della rivista Rotary.

 

Gli otto pilastri della pace positiva

- Governo ben funzionante
- Un ambiente di lavoro sano
- Accettazione dei diritti altrui
- Buone relazioni con i vicini di casa
- Libero flusso di informazioni
- Elevati livelli di capitale umano
- Bassi livelli di corruzione
- Equa distribuzione delle risorse

Global Peace Index, giugno 2020


“Il Rotary è uno stile di vita. Uno stile di vita buono, naturale, completo e pieno di amicizia. Il mondo è pieno di potenziali rotariani, ce ne sono molti che mi stanno ascoltando. Amico mio, se tu hai nel cuore amore per il prossimo, tu sei un potenziale rotariano”

Paul Harris — Convention di Boston 1933