CORONAVIRUS: LA SOLIDARIETA' DEL DISTRETTO ROTARY 2080 NON SI FERMA
Leggi come il Distretto 2080 sta rispondendo all'impatto della crisi globale dell’epidemia COVID-19.

BANDO DI CONCORSO PER L’ANNO ACCADEMICO  2018 – 2019

 “ IL RESTAURO  NELL’ERA  DEL  H-BIM

         PREMIAZIONE  GIUGNO  2019

Il Rotary Club Roma, in collaborazione con il Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura - Sapienza Università di Roma, bandisce la prima edizione del concorso per la migliore tesi di laurea magistrale, tesi di dottorato o di scuola di perfezionamento su progetti di restauro di opere storiche ed architettoniche elaborati in ambiente H-BIM ( Historical Building Information Modeling ) o in subordine che forniscano i presupposti per poter essere inseriti in tale ambiente (ad esempio: tipo, elaborazione ed organizzazione dei dati raccolti). In questa direzione rientrano anche i modelli 3D nati con finalizzazione rivolta alle ICT (Information Communication Technologies) per la comunicazione e la disseminazione dei beni culturali.

Obiettivo del progetto

  • Contribuire alla diffusione della metodologia BIM durante lo svolgimento delle tesi di laurea o di dottorato e specializzazione in progetti di restauro riguardanti l’enorme patrimonio artistico che ci caratterizza nel mondo.
  • Accrescere le opportunità  per inserire la propria tesi di laurea in un contesto reale di ricerca valido e utilizzabile a livello internazionale.
  • Favorire una maggiore consapevolezza dei valori contenuti nella interoperabilità.

In particolare per l’anno rotariano 2018-2019, viene bandito un concorso indirizzato a laureandi e dottorandi per la migliore tesi di laurea magistrale, tesi di dottorato o di scuola di perfezionamento su progetti di restauro di opere storiche ed architettoniche elaborati in ambiente H-BIM (Historical Building Information Modeling) o in subordine che forniscano i presupposti per poter essere inseriti in tale ambiente (ad esempio: tipo, elaborazione ed organizzazione dei dati raccolti). In questa direzione rientrano anche i modelli 3D nati con finalizzazione rivolta alle ICT (Information Communication Technologies) per la comunicazione e la disseminazione dei beni culturali. I lavori possono riguardare differenti fasi progettuali.

  • Fase di rilievo.

Il rilievo finalizzato all’ambiente HBIM prevede modalità d’acquisizione in cui i dati raccolti possono consentire un successivo percorso di parametrizzazione (ad esempio points cloud o fotogrammetria) e la definizione di un quadro conoscitivo interoperabile.

Le molteplici tecnologie di rilevamento non distruttivo a diposizione contribuirebbero ad arricchire il       modello di tutte le informazioni necessarie alla formazione di un database efficace tale da poter agevolmente   consentire al progettista di ricavarne le criticità ed i dati necessari   ad esempio agli interventi di consolidamento.

  • Fasi successive.

Terminato il progetto con software di coordinamento compatibili in  ambito  IFC  (Revit,  Archicad, VectorWorks  ed  altri)  il  modello  reality–based  dovrebbe  essere  utilizzato  per   gestire  la  progettazione esecutiva (anche impiantistica), la cantierizzazione, la sicurezza fino ad arrivare alla gestione della manutenzione degli interventi di restauro con la proposta di linee guida.

Gli elaborati, in lingua italiana o inglese, dovranno illustrare in modo sintetico il contenuto delle tesi alle quali si riferiscono mettendo in rilievo gli aspetti che dimostrino attinenza al tema del concorso in modo facile ed accessibile; il materiale dovrà essere comprensibile anche ad un pubblico non esperto.  

Gli elaborati possono essere sviluppati in una delle seguenti forme:

  1. Grafico che sviluppi il tema del concorso. Predisposto in formato A1 in non più di quindici tavole, dovrà recare il Nome e il Cognome del concorrente e del Relatore, l’Università oltre al riferimento al tema del concorso. Gli elaborati verranno inviati in forma cartacea e su supporto informatico in formato PDF;
  2. Presentazione in Power Point, che sviluppi il tema del concorso. Predisposto in non più di quindici slides, dovrà recare il Nome e il Cognome del concorrente e del Relatore, l’Università oltre al riferimento al tema del concorso. Gli elaborati verranno inviati in forma cartacea in formato A3 e su supporto informatico in formato PDF;
  3. Video. Dovrà sviluppare il tema del concorso e non superare la durata di 15 minuti. Dovranno essere chiaramente indicati nei titoli di coda, dovrà recare il Nome e il Cognome del concorrente e del Relatore, l’Università oltre al riferimento al tema del concorso. Il prodotto verrà consegnato su supporto informatico in formato video.

Gli elaborati dovranno essere accompagnati da una relazione di presentazione del lavoro e degli obiettivi raggiunti riguardo al tema del concorso in formato A4 (massimo 5 cartelle) con l’indicazione e la firma dell’autore.

La valutazione degli elaborati sarà fatta da una Commissione mista Rotary - Dipartimento di Storia, Disegno e Restauro dell’Architettura - Sapienza Università di Roma.

La Commissione non prenderà in considerazione i concorrenti che presenteranno un numero di elaborati in eccesso a quanto stabilito dal bando.

Il giudizio della Commissione è da ritenersi insindacabile ed i partecipanti, con la presentazione della domanda di partecipazione, accettano integralmente le norme contenute nel presente bando.

La Commissione si riserva la possibilità di non procedere all’assegnazione dei premi qualora nessuno dei lavori sia stato ritenuto meritevole; si riserva inoltre la possibilità di proporre menzioni speciali e di assegnare il premio ex aequo.

Gli elaborati presentati non verranno restituiti, potranno essere liberamente usati nelle manifestazioni rotariane a qualsiasi livello di diffusione ed andranno ad incrementare il patrimonio della biblioteca Rotary (compresa la pubblicazione sul sito internet).

La Commissione, a suo insindacabile giudizio, indicherà i tre concorrenti che avranno presentato i lavori piu’ esaustivi in attinenza al tema del concorso.

Ai primi tre concorrenti classificati saranno offerte borse di studio.

1° Classificato – Borsa di studio di € 1.200,00 (euro milleduecento/00);

2° Classificato – Borsa di studio di €    800,00 (euro ottocento/00);

3° Classificato – Borsa di studio di €    400,00 (euro quattrocento/00).

I classificati saranno contattati telefonicamente o a mezzo posta elettronica in tempo utile per la partecipazione alla premiazione ed al diretto ritiro del premio.

La cerimonia di premiazione avverrà entro il mese di Giugno 2019 (data e luogo verranno comunicati in seguito).

Entro il 30 aprile 2019 dovrà essere inviata l’allegata scheda all’indirizzo e-mail rotaryclubroma@gmail.com

Tutti gli elaborati dovranno pervenire, pena l’esclusione, in busta chiusa, entro e non oltre mercoledì 31 Maggio 2019 alla Segreteria del Rotary Club Roma (Lungotevere Flaminio, 22, 00196 Roma, email: rotaryclubroma@gmail.com, tel. 063226434) indicando sul plico “IL RESTAURO  NELL’ERA  DEL  H-BIM“ Concorso anno 2018/2019, Nome e Cognome del concorrente, del relatore e dell’Università.

La busta dovrà contenere:

  1. Le tavole ed il supporto informatico con i file richiesti;
  2. La copia della scheda di adesione;
  3. L’autorizzazione alla pubblicazione e alla proiezione degli elaborati oltre all’autorizzazione alla pubblicazione delle foto della premiazione, alla ripresa multimediale dell’evento e alla sua diffusione;
  4. Dichiarazione di titolarità esclusiva e legittima del diritto di copyright degli elaborati;
  5. Dichiarazioni che i contenuti degli elaborati sono nella propria disponibilità e non violano le leggi o i regolamenti vigenti o diritti di terzi e non presentano contenuti a carattere diffamatorio, manlevando e mantenendo indenne gli organizzatori da qualsiasi pretesa e/o azione di terzi, da tutte le perdite, danni, responsabilità, costi, oneri e spese di qualsivoglia natura che dovessero essere sostenute a causa del contenuto dell’elaborato e della sua esposizione in pubblico;
  6. La liberatoria di eventuali persone e soggetti ritratti nelle fotografie o ripresi nei video contenuti nelle opere presentate, ove necessario;
  7. Autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs 60.06.2003 n. 196, Legge sulla Privacy.Gli elaborati consegnati non verranno restituiti.

Gli organizzatori, pur impegnandosi rigorosamente nella cura e nella custodia degli elaborati pervenuti, non si assumono responsabilità alcuna per eventuali ritardi postali, furti, danneggiamenti o smarrimenti che questi dovessero subire prima dell’esito del concorso.

L’autore mantiene la proprietà intellettuale degli elaborati inviati che potranno essere utilizzati dagli organizzatori per pubblicazioni e/o mostre e/o forum e/o lezioni, citandolo.

La presente iniziativa non costituisce, ai fini fiscali, operazione a Premi ai sensi del DPR n. 430/2001 art.6, comma 1°, e successive modifiche.

       SCHEDA DI ADESIONE AL CONCORSO “ IL RESTAURO NELL’ERA DELL’H-BIM “

da spedire compilata, in formato pdf, entro il 30 Aprile 2019, alla segreteria del Rotary Club Roma, per mail : rotaryclubroma@gmail.com, specificando nell'oggetto il Nome e Cognome del concorrente e dell’Università.

CITTA’  .................................

NOME DELL’ UNIVERSITA’

..............................................................................................................................................

Indirizzo................................................................................................................................

Email:....................................

Telefono................................

 

DATI DEL DOCENTE COORDINATORE

Nome e Cognome del Professore

.............................................................................................................................................

Cellulare...................................................Email...................................................................

Il concorrente parteciperà consegnando:

( specificare il tipo di formato dell’elaborato: grafico, multimediale, ecc. )

.....................................................................................................................................................................................................................................................................................

DATI DEL CONCORRENTE

Nome e Cognome del Concorrente

..............................................................................................................................................

Cellulare....................................................Email..................................................................

Firma del Concorrente.............................................   Data ............................

Il materiale selezionato dovrà essere inviato per posta o consegnato a mano alla Segreteria del Rotary Club Roma, Lungotevere Flaminio, 22, 00196 Roma, indicando sul plico “ Il restauro nell’era del H-BIM – Concorso anno 2018-2019 “ , Nome e Cognome del concorrente e dell’Università, improrogabilmente entro il 31 Maggio 2019, unitamente alla copia della presente scheda di adesione e a quanto prescritto dal Bando di Concorso 2018-2019.

Stato Progetto: In Corso
Inizio Progetto: 26-02-2019 Fine Progetto: 30-06-2019
Numero volontari stimati: 20 Numero volontari conseguiti: 30
Numero ore volontarie stimate: 400 h Numero ore volontarie conseguite: 500 h
Contributi in contanti stimati: 2400 € Contributi in contanti conseguiti: N.D.
Sovvenzioni Distrettuali: N.D. Sovvenzioni Globali: N.D.
Area di Intervento: Sostenere l'istruzione
Azione del Progetto: Azione di Pubblico interesse

“Il Rotary è uno stile di vita. Uno stile di vita buono, naturale, completo e pieno di amicizia. Il mondo è pieno di potenziali rotariani, ce ne sono molti che mi stanno ascoltando. Amico mio, se tu hai nel cuore amore per il prossimo, tu sei un potenziale rotariano”

Paul Harris — Convention di Boston 1933