Carissimi Amici,

è con grande gioia che rinnovo l’appuntamento mensile con tutti voi.

Sono felice e mi sento veramente soddisfatta per essere riuscita, nel mese di luglio, a far visita a 18 Club, riabbracciando amici che non vedevo da molto tempo, incontrando Autorità cittadine, rafforzando il mio vivo desiderio di conoscere meglio e da vicino le nostre realtà territoriali nel loro contesto naturale.

Gli incontri con i Presidenti e la loro squadra di dirigenti, con i giovani del Rotaract e Interact e poi tutti i soci, durante le conviviali, mi hanno fornito preziosi elementi di riflessione, che consolidano in me la convinzione che in tutti sia forte la consapevolezza di un Rotary fatto di persone “pronte ad agire” e a raccogliere le sfide più ardue.

L’argomento di questo mese è una delle parole di riferimento del mio anno: Effettivo.

Questo termine ha un significato fondamentale per qualsiasi attività associazionistica: è importante per tutti sentirsi parte di un gruppo e, ancor di più, di un sodalizio come il nostro.

La parola Effettivo individua, da sempre, quel “capitale umano” fatto di conoscenze, di competenze, di etica e, perché no… anche di emozioni che ogni socio mette a disposizione degli altri e del Club per il raggiungimento degli obiettivi a favore della comunità rotariana d’appartenenza.

L’Effettivo, amici, va difeso! Occorre conservare il nostro “capitale umano” coinvolgendolo, motivandolo e facendolo lavorare insieme, affinché siano allontanate le caratteristiche che possano delineare la presenza di “soci trasparenti” ovvero non coinvolti nella vita di Club… vera sconfitta di ogni gruppo.

Ricordando le prime visite di luglio, è forte in me il desiderio di ringraziare di cuore i Club sardi. Ho cominciato il mio tour assaporando la Sardegna tutta d’un fiato, attraverso la visita di 15 Club in meno di 18 giorni. Da ognuno una esperienza e una emozione diversa… meravigliosi con tanta energia e tantissimo entusiasmo…

Grazie a Irene Casalloni e a tutti i soci del Club La Maddalena Costa Smeralda

Grazie a Flavio Manunza e a tutti i soci del Club Olbia

Grazie a Nicoletta Agus e a tutti i soci del Club Ogliastra

Grazie a Gaetano Solano e a tutti i soci del Club Dorgali

Grazie a Umberto Cossu e a tutti i soci del Club Centro Sardegna (Ghilarza)

Grazie a Leonardo Galleri e a tutti i soci del Club Bosa

Grazie a Gesuino Nieddu e a tutti i soci del Club Thiesi-Bonorva-Pozzomaggiore

Grazie a Stefania Ruiu e a tutti i soci del Club Macomer

Grazie a Silvia Oppo e a tutti i soci del Club Oristano

Grazie a Giorgio Mostallino e a tutti i soci del Club Cagliari Nord

Grazie a Salvatore Angelo Ortu e a tutti i soci del Club Cagliari Est

Grazie a Mauro Bini e a tutti i soci del Club Cagliari Sud

Grazie a Loredana Sanna e a tutti i soci del Club del Terralbese (Terralba)

Grazie a Daniele Riva e a tutti i soci del Club Iglesias

Grazie a Antonietta Cuccheddu e a tutti i soci del Club Carbonia.

 

E poi in terra di Roma e Lazio:

 

Grazie a Roberto Pacitto e a tutti i soci del Club Pomezia Lavinium

Grazie a Sandra Petraglia e a tutti i soci del Club Roma Colosseo

Grazie a Carlo Conversi e a tutti i soci del Club Tivoli.

 

Dunque ai Presidenti dei Club dare il giusto slancio per far ritrovare quell’entusiasmo e quell’orgoglio dell’appartenenza al più ambìto dei sodalizi al mondo.

 

Il Rotary è in noi, è il nostro modo di vivere e di vedere la realtà attraverso le logiche e i meccanismi che lo contraddistinguono.

Siamo da sempre “i primi”: dimostriamo, allora, con i fatti, il nostro orgoglio di essere rotariani.

Vi abbraccio tutti con affetto e vi auguro buone vacanze.

 

Patrizia

Torna Indietro

“Il Rotary è uno stile di vita. Uno stile di vita buono, naturale, completo e pieno di amicizia. Il mondo è pieno di potenziali rotariani, ce ne sono molti che mi stanno ascoltando. Amico mio, se tu hai nel cuore amore per il prossimo, tu sei un potenziale rotariano”

Paul Harris — Convention di Boston 1933