CORONAVIRUS: LA SOLIDARIETA' DEL DISTRETTO ROTARY 2080 NON SI FERMA
Leggi come il Distretto 2080 sta rispondendo all'impatto della crisi globale dell’epidemia COVID-19.

Cari Amici,
sonotrascorsi i primi sei mesi della nostra affascinante avventura e ci apprestiamo a percorrere con grande entusiasmo e motivazione il cammino che ci porterà fino al 30 giugno di questo nuovo anno 2020.

Gennaio è il mese dedicato all’AzioneProfessionale, una delle cinque vie d’azione del Rotary, che sono alla base delle attività dei club: l’azione professionale richiede ad  ogni  Rotariano  di  operare  con  integrità  e  di  mettere  a  disposizione  la  sua competenza per rispondere ai problemi e ai bisogni della società che ci circonda.Offrire  il  proprio  servizio  professionale  e  le  ore  di  volontariato  attivo  nei  progetti  e nelle iniziative a favore  delle comunità è quindi l’essenza  stessa dell’esperienza Rotariana, ciò che contraddistingue e differenzia la nostra organizzazione da tutte le altre. 

Lo scopo del Rotary è di diffondere il valore del servizio come promotore ideale di ogni attività. La vita associativa con il concetto di azione professionale si propone di:

- promuovere e sviluppare relazioni amichevoli tra i soci;
- informare  l’attività  professionale  e  imprenditoriale  ad  elevati  standard  etici, riconoscendo  la  dignità  di  ogni  occupazione  quale  mezzo  per  servire  la collettività;
- orientare  le  attività  private,  professionale  e  pubblica  di  ogni  socio  del  club,secondo l’ideale del servizio;
- favorire  la  comprensione  reciproca,  la  cooperazione  e  la  pace  a  livello internazionalemediante  relazioni  amichevoli  tra  persone  esercitanti  diverse attività economiche e professionali. 

In che modo i Rotariani possono realizzare queste azioni?

Per   prima   cosa   parlando   della   propria   professione   nei   club   e   informandosi sull’attività lavorativa degli altri soci,inamicizia, al fine di individuare le conoscenze e  le  competenze  necessarie  per  realizzare  progetti  di servizionelle  comunità, secondo  uno  dei  valori  fondanti,la  diversità,che  significa  anche  differenziazione nelle  professioni.Svolgendo poi la propria attività con integrità, ispirando  gli altri a comportarsi in modo etico nelle parole e nelle azioni;infine,aiutando i giovani nella crescita al fine di realizzare i loro obiettivi professionali e la loro leadership. Le  opportunità di mentoraggio consentono di condividere competenze e fare da guida ai giovani per un futuro di successi, anche attraverso l’organizzazione di corsi RYLA.

Perché ho parlato di valori etici?

Il Rotary individua l’integrità e l’elevato standard etico come valore fondante.

La prova delle quattro domande e il Codice deontologico del Rotary indicano le basi per il comportamento etico nello svolgimento dell’attività professionale e nella vita privata.

La prova delle quattro domande fu ideata nel 1932 da Herbert J. Taylor, socio del Rotary Club di Chicago, che divenne il Presidente del Rotary International nel 1954/1955.

Dopo aver svolto l’incarico di salvare un’azienda dal fallimento, Herbert J. Taylor sviluppò la prova come guida etica da seguire in tutte le attività professionali.

La sopravvivenza dell’azienda divenne una prova di questa semplice filosofia.

Ciò che penso, dico o faccio:

1. Risponde a VERITÀ?
2. È GIUSTO per tutti gli interessati?
3. Promuoverà BUONA VOLONTÀ e MIGLIORI RAPPORTI D’AMICIZIA?
4. Sarà VANTAGGIOSO per tutti gli interessati?

La prova delle quattro domande, adottata dal Rotary International nel 1934, costituisce il fondamento sul quale è basato il comportamento etico di tutti i Rotariani.

La prova è stata tradotta in decine di lingue e promossa dai Rotariani in tutto il mondo.

Cerchiamo di applicare questi principi nell’attività Rotariana e nella vita di tutti i giorni, dimostriamo con i nostri comportamenti e con le nostre azioni di interpretare con orgoglio di appartenenza i nostri valori fondanti, valori che non appartengono solo al Rotary ma sono universali, fanno parte della comune convivenza e della civiltà umana.

Con l’inclusione di uomini e donne di professioni ed esperienze diverse, il Rotary afferma l’importanza di tutte le competenze e occupazioni. Un club dinamico è in grado di rappresentare le imprese, le organizzazioni e le professioni presenti nella comunità, accogliendone la diversità di esperienze e prospettive. I Rotariani hanno quindi una duplice responsabilità: rappresentare le loro professioni nell’ambito del club e dimostrare gli ideali del Rotary nella loro attività lavorativa.

Vi invito a condividere le vostre professioni nell’ambito del club: chiedete ai soci, e in particolare ai nuovi soci, di tenere una relazione sulla loro professione, sulla loro specializzazione o su una particolare competenza o interesse durante una delle riunioni di club nel corso dell’anno.

Questo aiuterà il coinvolgimento del socio, la coesione e la conoscenza reciproca all’interno del club.

Stimolate il volontariato professionale per un progetto di service, utilizzando al meglio il bagaglio di competenze acquisite nel corso della vita professionale: specializzazioni in un determinato ramo della scienza o della medicina, conoscenze tecniche o esperienze con macchinari e nuove tecnologie, competenza nelle start up o nella gestione finanziaria oppure influenza e capacità didattica attraverso conferenze o pubblicazioni.

Usiamo i nostri talenti e competenze per fare la differenza nella comunità. Il Rotary ci mette a disposizione numerosi strumenti per realizzare la nostra azione professionale, in primis l’opportunità del volontariato per i progetti di servizio.

Gennaio, scelto come il Mese dell’Azione Professionale, offre un’ottima opportunità per riflettere su come il concetto di azione professionale venga sviluppato nei club e nel Distretto: collaboriamo con la Commissione Azione Professionale e con la Commissione Progetti di Servizio, condividendo le conoscenze e le iniziative attraverso il network di risorse distrettuali; agiamo secondo le sei aree d’intervento del Rotary nella pianificazione e implementazione di progetti; valutiamo i bisogni delle comunità, l’impatto, il coinvolgimento dei Rotariani e la sostenibilità delle nostre iniziative.

Nei progetti di sovvenzione globale su grande scala e di maggiore impatto, coinvolgiamo la Commissione Azione Internazionale dei club e del Distretto.

Come avete spesso sentito nelle mie conversazioni nel corso delle visite ai club, il Rotary è connessione, ogni via d’azione deve svilupparsi in sinergia con le altre.

I Gruppi d’Azione Rotariana sostengono i progetti di service nel mondo. Questi gruppi indipendenti includono Rotariani, familiari e partecipanti ai programmi Rotary, alumni, con esperienze in un determinato settore: rotary.org/it/actiongroups.

La Rotary Service Newsletter, pubblicata online, informa i Rotariani su come impiegare le competenze professionali per i progetti e su come sostenere lo sviluppo economico e professionale di comunità bisognose: rotary.org/it/newsletters.

Grande importanza rivestono, inoltre, le Squadre di Formazione Professionale (VTT, Vocational Training Team), nelle quali un gruppo di professionisti si reca in altri paesi per condividere la propria esperienza e per formare i professionisti del luogo in un determinato settore. I VTT aiutano a creare cambiamenti sostenibili rafforzando le competenze e le doti di individui e comunità, migliorando in tal modo le loro capacità di servire. Le squadre si possono finanziare attraverso una sovvenzione globale della Fondazione Rotary, purché rispondano a una delle sei aree d’intervento del Rotary e si concentrino sulle linee guida specifiche.

I Rotariani del nostro Distretto sono attualmente impegnati in un VTT medico nel Togo e un’altra squadra medica polispecialistica si sta preparando per svolgere l’attività di formazione a maggio e a settembre nello Swaziland.

Come sapete, la squadra del Distretto 2080 è pronta a partire il prossimo 15 gennaio per l’India per partecipare alle Giornate di Immunizzazione contro la Polio e per esercitare sul campo il proprio servizio professionale.

A questo proposito, vi comunico che abbiamo provveduto ad attribuire ai club l’importo del contributo versato alla Rotary Foundation per il concerto di Nicola Piovani in occasione del World Polio Day.

I primi mesi dell’anno ci vedranno impegnati in importanti iniziative: domenica 26 gennaio si terrà il Seminario sulla Comunicazione e Leadership, in diretta streaming tra Roma e Cagliari, per affermare ancora una volta il tema della connessione; sabato 22 febbraio celebreremo insieme il Rotary Day, in collaborazione con la Federazione Italiana Rugby, per dimostrare come anche i grandi eventi sportivi siano un veicolo formidabile per diffondere gli ideali e le iniziative del Rotary.

La mattina si svolgerà un triangolare di Rugby giovanile tra le rappresentative di Roma, Lazio e Sardegna, per sancire la connessione del nostro Distretto, seguita da un torneo tra le rappresentative Universitarie della Sapienza, di Tor Vergata e della LUISS. Sarà anche possibile effettuare donazione volontaria di sangue grazie alla collaborazione con l'Associazione Donatori di Sangue EMA-ROMA.

Il pomeriggio potremo partecipare all’incontro di rugby Italia-Scozia, valevole per il Torneo Internazionale 6 Nazioni, in un settore dello Stadio Olimpico appositamente riservato ai Rotariani a prezzo agevolato che ci consentirà di raccogliere fondi per la Rotary Foundation. Il Distretto 2080 sarà ospitato nello stand della Federazione Italiana Rugby durante il “terzo tempo”, con la possibilità di spiegare e divulgare al pubblico le attività e le iniziative Rotariane.

La giornata si concluderà con una sorpresa: in occasione del Rotary Day e in concomitanza con il sabato di Carnevale festeggeremo insieme con una cena di raccolta fondi e ballo a tema: Il Rotary connette il mondo!

Nel rivolgere a tutti voi e alle vostre famiglie un augurio affettuoso di un anno 2020 pieno di serenità, di gioia e di prosperità, vi aspetto come sempre numerosi.

Buon vento!

 

 

 

Messaggi del Presidente

Mark Daniel Maloney

Presidente 2019/2020

Gennaio 2020

 

Persone di tutte le parti del mondo hanno molte ragioni per affiliarsi al Rotary. Molti Rotariani si affiliano a un club, ogni anno, per lo stesso motivo per cui l'ho fatto io: perché il Rotary è un ottimo modo per progredire nel lavoro. Quando ero un giovane procuratore alle prime armi, in Alabama, Gay e io siamo diventati soci dello studio legale di suo padre. E lui ci ha instillato il valore dell'affiliazione al Rotary come un modo per costruire relazioni e dimostrare ai potenziali clienti che eravamo professionisti seri e saldamente ancorati a valori più rigorosi di quelli che esige la nostra professione.

L'impegno del Rotary per l'azione professionale ha per base i più elevati standard etici negli affari e nelle professioni, e il riconoscimento della nobiltà di ogni tipo di lavoro utile e della dignità dell'attività occupazionale di ogni Rotariano in quanto opportunità di servire la società. Quest'ultimo punto è veramente importante. Qualunque sia la nostra professione, tutti noi diamo un grandissimo contributo al mondo quando lavoriamo con integrità e ci atteniamo sempre alla Prova delle quattro domande.

Come presidente, ho reso una delle mie priorità la necessità di bilanciare il tempo da dedicare al Rotary e gli impegni professionali e familiari dei soci. Nessun Rotariano dovrebbe sentire su di sé alcuna pressione riguardo alle ore da dedicare al servizio di volontariato. Per diverse ragioni; una di esse è che ciò che facciamo nella nostra attività lavorativa è altrettanto importante per il Rotary dell'opera che dedichiamo all'organizzazione. I nostri valori rotariani li portiamo con noi ovunque, e il nostro successo professionale contribuisce al prestigio del Rotary ogni giorno, ogni volta che andiamo in ufficio.

Questo è particolarmente importante per i nostri sforzi rivolti ai nuovi soci più giovani. Vogliamo vedere un Rotary in cui non si chiede a nessuno di scegliere fra l'essere un buon Rotariano ed essere un buon genitore, imprenditore, dirigente o dipendente. Quando proponiamo a giovani pieni di impegni di unirsi a noi, questo non può significare chiedere loro di rinunciare al proprio tempo e alla propria libertà. Dovremmo ricompensarli con un'esperienza che arricchisca tutto ciò che già fanno con una nuova dose d'ispirazione ancora più forte.

Trovare un miglior equilibrio all'interno del Rotary ci darà anche un altro beneficio: darà ad altri Rotariani, e Rotaractiani, l'opportunità di farsi avanti e assumere un ruolo di leadership nei progetti e nelle commissioni. E questo assicurerà che rimangano impegnati nei nostri club e ispirati a essere Rotariani per tutta la vita.

In tutto il mondo, il Rotary è ammirato per la sua azione professionale e per i valori consolidati che instilliamo in tutti i nostri rapporti d'affari. Nel continuare a lavorare per far crescere il Rotary, ricordiamoci sempre che l'azione professionale rimane una motivazione essenziale, per i potenziali soci, per affiliarsi al Rotary.

Il Rotary connette il mondo, e far conoscere l'azione professionale del Rotary a più persone, di tutte le professioni e in tutte le fasi della loro carriera, servirà a far crescere la nostra organizzazione e a renderla più forte e ricca di diversità.

Torna Indietro

“Il Rotary è uno stile di vita. Uno stile di vita buono, naturale, completo e pieno di amicizia. Il mondo è pieno di potenziali rotariani, ce ne sono molti che mi stanno ascoltando. Amico mio, se tu hai nel cuore amore per il prossimo, tu sei un potenziale rotariano”

Paul Harris — Convention di Boston 1933